Il mio primo Panettone per augurarvi Buon Anno!

Ciao carissimi! Lo so che il panettone é più un dolce da Natale che da ultimo dell' anno, ma io il mio esperimento l'ho fatto poco prima di Natale e non potevo postare una ricetta se non ne avevo avevo ancora assaggiato il risultato!
Beh devo dire che non é venuto niente male...anzi è piaciuto... molto più digeribile di quelli comprati...era un pochino asciutto ma forse abbiamo la soluzione e la troverete sotto alla fine del procedimento.
Intanto con questa ricettina bella lunga auguro a tutti BUONA FINE e MIGLIOR PRINCIPIO!! CHE L'ANNO NUOVO PORTI SERENITà E FELICITà....

Per fare il mio primo panettone mi sono affidata a due "famosi dei lievitati" ... profumodilievito.blogspot.it e vitalafocaccia.com ...
Dico "due" perché di uno ho seguito il procedimento mentre dell' altro ho seguito le proporzioni degli ingredienti ed  alcuni suggerimenti...alla fine ne é venuta una ricetta nuova! Eccola...

La ricetta del mio Panettone con Lievito di birra


Per fare questo dolce così particolare serve una farina forte (w340-360) : io personalmente ho usato la Manitoba della Rosignoli Molini e mi sono trovata bene, la lievitazione è avvenuta alla perfezione....potete usare altre farine più professionali o la Manitoba di altre marche ma controllate sempre la forza...


La ricetta del mio Panettone con Lievito di birra
La ricetta del mio Panettone con Lievito di birra
La ricetta del mio Panettone con lievito di birra
La ricetta del mio Panettone con Lievito di birra
La ricetta del mio Panettone con lievito di birra
La ricetta del mio Panettone con lievito di birra




INGREDIENTI per 2 PANETTONI DA 1 kg:

Per la Biga iniziale:

  • 160 g di farina Manitoba ( W350  - io Rosignoli Molini)
  • 25 g di lievito di birra (1 panetto)
  • 80 g di acqua

Per il Primo Impasto

  • la Biga
  • 520 g di farina Maitoba (o W350)
  • 180 g di burro
  • 180 g di zucchero
  • 4 rossi d'uovo
  • 300 g di acqua

Per il Secondo Impasto

  • il Primo impasto
  • 120 g di farina Maitoba (o W350)
  • 80 g di burro fuso
  • 80 g di zucchero
  • 20 g di miele (2 cucchiai)
  • 4 rossi d'uovo
  • 6 g di sale
  • 250 g di uvetta
  • 150 g di Cedro candito
  • 150 g di Arancia candita
  • Aroma alla Vaniglia  (o 2 bustine )
  • scorza di arancio e limone grattugiata

Preparazione della Biga:


Sciogliere il lievito nell'acqua tiepida, aggiungere la farina piano piano ed impastare per circa 5 minuti.

Mettere in un contenitore, coprirlo e far lievitare fichè non raddoppia. Io l'ho messo a lievitare nel forno spento con la luce accesa e ci sono volute circa 2 ore per arrivare al raddoppio. Solitamete possono essere necessarie dalle 4 alle 8 ore.

Primo Impasto.


Impastate la biga con l'acqua a temperatura ambiente per qualche minuto.
Aggiungere un po' di farina per volta in modo che si incorpori bene, quando la farina si è ben amalgamata aggiungerei tuorli uno per volta.
Quando l'impasto si inizia ad incordare e si stacca dai bordi aggiungere lo zucchero ed una volta che lo zucchero è assorbito, il burro a pezzetti ed a temperatura ambiente.Impastate bene per circa a 30-35 minuti, finchè non si ha una buona incordatura e l'impasto risulta ben elastico.
Disporre l'impasto in un recipiete capiente, coprirlo (es. condella pellicola trasparente) e metterlo a lievitare al riparo dagli spifferi per il tempo necessario affinchè arrivi al triplo del volume. Di solito sono necessarie dalle 4 alle 8 ore a seconda della temperatura, io l'ho fatto lievitare nel forno spento con la lucina accesa ed ho dovuto aspettare circa 2 ore e mezza perchè l'impasto triplicasse.
Vi troverete davati un impasto con una maglia molto "bucherellata"...è la dimostrazione dell'avvenuta lievitazione.


Secondo Impasto.


Io ho impastato qualche minuto l'impasto da solo, va poi aggiunto il miele e la farina, il sale. Quando l'impasto si stacca dalle pareti aggiungere lo zucchero .
Quando lo zucchero è completamente assorbito aggiungere i tuorli d'uovo uno alla volta ed in seguito gli aromi e la buccia di arancia e limone.
Quando l'impasto si stacca dalle pareti dell'impastatrice  aggiungere il burro fuso ma non caldo.
Dopo circa 35-40 min circa totali l'impasto dovrebbe essere incordato  e pronto.
Aggiungere l'uvetta precedentemente ammollata e strizzata e la arancia e il cedro canditi tagliati a pezzetti.

Disporre l'impasto sul piano di lavoro ben infarinato, dividerlo in due parti il più uguali possibile e  maneggiarlo un poco per dare una forma a palla ai due impasti. Infarinare e coprire, lasciare lievitare circa 45 minuti.
Dare un paio di pieghe e mettere dentro gli stampi da panettone.
La pasta arriverà ad un'altezza di circa 5 cm.


La ricetta del mio Panettone con lievito di birra
La ricetta del mio Panettone con lievito di birra

Mettete gli stampi sopra ad una teglia e fateli lievitare nel forno spento con la lucina accesa. Potete aiutare la lievitazione inserendo un pentolino con acqua bollente all'interno del forno.
Lasciar lievitare fichè l'impasto non arriverà al bordo ( più o meno)...a me sono state necessarie  2 ore ma può essere necessario aspettare anche fino ad 8 ore...per cui non abbiate fretta!! :)

La ricetta del mio Panettone con lievito di birra
La ricetta del mio Panettone con lievito di birra


Tirare fuori lo stampo stando attenti a non fare movimenti bruschi che possono compromettere la lievitazione, lasciare fuori per una 40ina di minuti in modo che si formi una pellicola. Incidere una grande X sulla cupola dell'impasto con una lama ben affilata e tagliare i lembi subito sotto la superficie.

La ricetta del mio Panettone con lievito di birra
La ricetta del mio Panettone con lievito di birra

La ricetta del mio Panettone con lievito di birra
La ricetta del mio Panettone con lievito di birra

Mettere dei piccoli pezzettini di burro al centro della X e riposizionare i lembi di impasto.


La ricetta del mio Panettone con lievito di birra
La ricetta del mio Panettone con lievito di birra


Infornare a forno caldo a 180° per circa 10 minuti e poi a 160° per circa 40 minuti

Il panettone va fatto raffreddare capovolto...per cui una volta cotto infilzare il fondo con dei grossi spiedi o con due ferri da maglia e capovolgerlo o all'interno di una grossa pentola o tra due sedie...io non li avevo e ci siamo arrangiati con gli stecchi da spiedini che poi,vcon l'aiuto di mio marito e di un amico, abbiamo legato con dello spago ed abbiamo messo il panettone sospeso.


La ricetta del mio Panettone con lievito di birra
La ricetta del mio Panettone con lievito di birra

Per darvi un'idea generaledei tempi:io ho iniziato a lavorare la biga verso le 8,30 di mattina per poi infornare i panettoni già alle 9 di sera...dipende tutto dai tempi di lievitazione che avrà l'impasto...

Ora ecco qui il suggerimento promesso nell'introduzione : i miei panettoni sono venuti un po' asciutti...la pasticcera dove il mio babbo va a fare colazione ci ha dato questo consiglio :
1- il panettone va fatto asciugare a testa in giù per lameno 2 giorni
2- va poi messo nel sacchetto plastificato cercando di togliere più aria possibile e va consumato 6-10 giorni dopo perchè non sia asciutto

Per cui dato che non lo sapevo mi sa proprio che dovrò riprovare a farlo tenendo conto di questi accorgimenti e vi saprò dire!!!

Buon appetito e soprattutto ancora una volta

TANTISSIMI AUGURI DI BUON ANNO A TUTTI VOI !!!!!!!!!!!!!!







Commenti

  1. rifallo Ilenia rifallo!!! ma non perchè sia venuto asciutto ma perchè è splendido!! Sei stata bravissima ed il tuo panettone lo assaggerei molto volentieri stasera!!!!! Di nuovo bravissima!!! Un bacio e tanti auguri, Marina

    RispondiElimina
  2. sei stata bravissima complimenti Ilenia

    RispondiElimina
  3. un abbraccio di cuore cara Ilenia, per un magnifico nuovo anno!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cara!!!!!!!!!!!!!!!! Tanti auguri anche a te!!!!!!!!

      Elimina
  4. Bravissima!!Auguri di buon 2013!!!

    RispondiElimina
  5. Esperimento riuscitissimo! Si presenta proprio bene, complimenti! Auguri anche a te, Felice Anno Nuovo. A presto <3

    RispondiElimina
  6. Bravissima Ilenia!!
    Ti è venuto una meraviglia!!
    Un bacione e auguroni di Buon Anno
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Carmen!!!! Tanti Tanti Auguri anche a te!!!!!!!!!!!!

      Elimina
  7. complimenti perchè è un gran lavoro e ti è venuto molto ma molto bene, tanti auguri 2013

    RispondiElimina
  8. Mille Auguroni carissima! E ti faccio i miei sinceri complimenti per questo stupendo panettone! Caspita per essere il primo è fantastico, alto e a me sembra soffice dalla foto :) gnammmmmm!

    RispondiElimina
  9. Grazie mille degli auguri e della ricetta, fantastico panettone, brava!!

    RispondiElimina
  10. Ma che brava hai fatto il panettone, a me sembra così complicato! Un bacione e felice anno nuovo

    RispondiElimina
  11. Non mi sono mai cimentata nel panettone... mi è sempre sembrato un procedimento troppo complicato e macchinoso... ma la soddisfazione dev'essere enormeeee!! e soprattutto immagino non abbia niente da invidiare a quelli che si comprano, anzi!! e dalle foto si vede che è venuto benissimo!!
    Già che ci sono ti auguro un buonissimo 2013 pieno di tante belle cose ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Angie!!!! ...non è venuto male ma come ogni appassionata di cucina....punto a farlo ancora meglio!!!;)
      Cmq non è così difficile....prova vedrai che ti verrà bene!un bacione

      Elimina
  12. BUON ANNO CARISSIMA!!! Bravaaaaa!!! Un panettone davvero ben riuscito!!! Io quest'anno non ce l'ho fatta purtroppo, e mi dispiace... ma tu sei stata bravissima!!!!
    Un bacioneeee!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie !!!! sei gentilissima....tanti auguri anche a te!!!!!!!!!!

      Elimina
  13. bravissima ILENIA,fare il panettone in casa da tante soddisfazioni...ti auguro un 2013 pieno di sorprese positive e tanta felicità:)

    RispondiElimina
  14. Ma Ilenia sei troppo brava! E' bellissimo!!! Io non mi sono mai cimentata in una lavorazione del genere, rabbrividisco solo a leggerne la ricetta...quindi hai tutta la mia ammirazione!!! Complimenti ancora!

    RispondiElimina
  15. Complimentissimi, sei stata bravissima!!!!
    Io volevo provare a fare il panettone, ma poi ho rimandato!!!
    mmm chissà com'è buono!!!
    brava ancora e...buon anno!!!

    RispondiElimina
  16. Complimenti!!!!! Il panettone fatto in casa dev'essere una cosa super!!!

    RispondiElimina
  17. Ti è venuto perfetto!!!
    Complimenti di cuore........
    E il prossimo sarà sicuramente con Lievito Madre!!

    RispondiElimina
  18. Meraviglioso....un lavoraccio, ma che soddisfazione deve essere questo risultato!!! complimentissimi!!!!
    grazie di essere passata da me :-)
    Buon anno nuovo
    Sara

    RispondiElimina
  19. Un panettone très réussi. Bravo!!Je n'ai pas osé en faire.
    je te souhaite une très bonne année 2013.
    A bientôt

    RispondiElimina
  20. Cara Ilenia complimenti di cuore, fare il panettone è una di quelle preparazioni con cui occorre misurarsi prima o poi e tu ci sei riuscita benissimo!!
    TI lascio i miei migliori auguri per un 2013 ricco di amore e di gioia

    RispondiElimina
  21. La produzione del panettone mi incuriosisce moltissimo, certo mi ci dovrei dedicare a festività terminate, visto che lavorando in un negozio fino al 24 dicembre sono sempre super impegnata!

    Auguri di buon inizio anno.. A presto!

    RispondiElimina
  22. primo panettone si ricorda sempre, prima esperienza ma decisamente da dieci e lode, complimenti

    RispondiElimina
  23. Ti e' venuto benissimo, brava! Io non mi ci cimenterò mai...troppo lungo...
    Auguri per un bellissimo 2013!

    RispondiElimina
  24. Ciao cara sei bravissima..i panettoni fatti in casa sono un gran lavoro e ti sono venuti perfetti..complimenti e auguri delle feste passate e buona befana!

    RispondiElimina
  25. Non potevi trovare modo migliore (anche se molto impegnativo) per augurare il Buon anno. Augurio che contraccambio di cuore

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao a tutti, qui potete sbizzarvi e condividere con me le vostre opinioni, idee, suggerimenti, critiche, sensazioni...sarò felice di trovare una qualunque traccia del vostro passaggio e di poter avere una pur piccola conversazione con voi...